Museo di Casa Vasari

“Una casa principiata in Arezzo, con un sito da fare orti bellissimi nel borgo di san Vito, nella migliore aria della città”: con queste parole Giorgio Vasari descriveva la sua casa, acquistata nel 1541, attualmente sede del museo omonimo.

L’abitazione è costituita da tre piani, il seminterrato, l’appartamento signorile al primo piano e un altro al secondo probabilmente destinato alla servitù. Attorno alla casa si estende il giardino a struttura geometrica centralizzata, comune a molte altre abitazioni del centro storico aretino. Il pittore provvide personalmente alle decorazioni pittoriche dell’appartamento signorile che testimoniano a tutt’oggi l’intenzione dell’artista di avviare un preciso programma di celebrazione dell’arte, degli artisti e di se stesso.

Nel 1687, l’ultimo discendente del Vasari, Francesco Maria, per volontà testamentaria lasciò i suoi beni immobili alla Fraternita dei Laici. Dopo un successivo cambiamento di proprietà, nel 1911, in occasione del IV centenario della Nascita dell’artista aretino e anche grazie all’incessante opera di Alessandro Del Vita, la sua dimora venne acquistata dallo Stato italiano per destinarla a Museo Vasariano.

Si avvisano i gentili visitatori che dal 6 agosto 2021 è obbligatorio avere il Green Pass per accedere al museo.
Il Green Pass si ottiene: avendo fatto il vaccino contro il Covid-19, avendo eseguito un tampone con esito negativo nelle 48 ore precedenti, essere guariti da Covid-19.
Non sarà sufficiente presentare esito negativo del tampone o altre certificazioni. L'unico documento valido per l'ingresso sarà il Green Pass che potrà essere stampato in qualunque farmacia.

ORARIO DI VISITA:


Le visite si svolgono in turni di 8 persone ogni 60’, su prenotazione.
Lunedì: 14.15 – 15.20 – 16.25 – 17.30 – 18.35
Mercoledì e Venerdì: 9.00 – 10.10 – 11.20 – 12.30
(tel. 0575-354449, email casavasari@gruppomosaico.com)

MODALITÀ DI VISITA:


Le visite si svolgono in turni di 8 persone ogni 60 minuti, su prenotazione, negli orari sopra indicati.,
Il pubblico ha a disposizione un tempo di visita di 1 ora per il museo ed il giardino pensile.
Per accedere alla biglietteria e al museo è obbligatorio indossare la mascherina.
I visitatori con esigenze particolari sono pregati di segnalarle in fase di prenotazione.
Si raccomanda di presentarsi in biglietteria (ingresso Via XX Settembre) 10 minuti prima del turno di visita per le operazioni di accesso. Può accedere alla biglietteria 1 sola persona a nucleo familiare o per gruppo.
Si consiglia vivamente di non portare bagagli o zaini di grosse dimensioni.

Orario di apertura della biglietteria

Lunedì: 14:15 - 19:35 (ultimo ingresso 18.35);
Mercoledì e Venerdì: 9:00-13:30 (ultimo ingresso 12.20);
Sabato 1° e 3° del mese: 14:15 - 19:35 (ultimo ingresso alle ore 18:35);
Sabato 2° e 4° del mese: 9:00 - 13:30 (ultimo ingresso alle ore 12:20);
Domenica: 9:00 - 13:30 (ultimo ingresso alle ore 12:20).
Chiusura settimanale: martedì e giovedì.

Vi preghiamo di leggere attentamente le modalità di visita e gli orari di ingresso elencati in questa pagina.

La prenotazione è obbligatoria.